29 Nov - 2 Dic MILANO
BEA  – Best Event Awards
BEA  – Best Event Awards
SABRINA BIANCHI
Giuria

SABRINA BIANCHI, BPER BANCA

Responsabile Brand e Marketing Communication

BIOGRAFIA

Laureata in Economia presso l’Università degli studi di Bologna, ha ottenuto un Master in Business Administration presso Bologna Business School.

Ha percorso la sua carriera principalmente in BPER Banca, dove ha costruito una vasta e diversificata esperienza nel brand management, nella comunicazione, nel digital marketing e nel social. Dal 2014 ha assunto la responsabilità dell’area comunicazione e nel 2015 ha gestito il percorso di rebranding della banca e di definizione dell’ecosistema web, digitale e social.

Oggi indirizza la banca verso il disegno di un’architettura di marca e di comunicazione guidata dal dato, dal contenuto e orientata al consumatore.

Sabrina in pochi tweet:

Il 2020 è un anno difficile per il mondo degli eventi. La industry sta cercando di reinventare format e modalità di engagement per continuare a parlare ai propri target. Un progetto vincente in un contesto post pandemia deve…:  “privilegiare contenuti di indiscutibile valore da proporre in modo quasi chirurgico a un pubblico selezionato e che si sa sensibile ai temi della proposta. L’evento digitale non può più avvalersi della seduzione soft degli elementi di contorno (location, relazione personale, cibo, esperienza fisica) deve quindi puntare sulla qualità elevata dei contributori mettendo in conto da subito l’impossibilità di sviluppare una proposta per tutti i palati. E’ scontato il perfetto funzionamento delle piattaforme a supporto. Importante aprire al confronto e coinvolgimento con il pubblico attraverso tutti gli strumenti che le piattaforme mettono a disposizione: chat, video, survey, sondaggi. Altrettanto fondamentale è la fase di promozione e lancio dell’evento che serve a riscaldare e a attrarre partecipanti: si devono sfruttare tutti i canali digitali pianificando lanci che ingaggino i partecipanti attraverso appelli degli speaker, micro video, assaggi (moodboard) di quello che avverrà o sarà presentato durante l’evento”.

I giurati valutano i progetti prima online, sulla base di un video e di una scheda informativa. Il tuo consiglio ai candidati, per un’efficacie presentazione del progetto è….: “realizzare un video ad hoc per evidenziare gli elementi significativi del progetto, affidarsi solo a schede informative o infografica animata non è abbastanza”.

‘Simplicity is the new gold’ è il claim dell’edizione 2020 del Bea. Il senso è quello di tornare all’essenziale, di “togliere” ciò che è superfluo. Una call to action forte, una invocazione a porsi nuovi obiettivi, più sostenibili, più in linea con la con le sfide della contemporaneità e del futuro, confidando nelle nostre capacità creative. ‘Simplicity is the new gold’ per te significa…: “tornare ad essere essenziali non è una novità, ci stiamo già provando da qualche anno ma ora più che mai è necessario essere molto concentrati su quello che le nostre audience vogliono sentire, essere molto attenti a coinvolgere solo coloro che sono davvero interessati e, soprattutto, fornire contenuti davvero rilevanti eliminando tutto quello che è superfluo. Per fare questo è necessario essere ancora più preparati e pertinenti, creare percorsi logici per accompagnare le persone a seguire l’evento in modo molto chiaro e immediato. La semplicità, per essere davvero semplice, implica perfezione e questa è la vera sfida: essere perfettamente semplici”.

 

ALTRI MEMBRI