BEA  – Best Event Awards
BEA  – Best Event Awards
Bea Festival, la giuria ha votato i Migliori Eventi del 2015. Consiglio (Sisal):
clicca per ingrandire

Giornata intensa di lavoro per la giuria del Bea Italia 2015 che oggi, martedì 29 settembre, al Teatro Franco Parenti di Milano, si è riunita per valutare gli 82 eventi in short list sui 153 eventi totali iscritti al Premio.

PER CONSULTARE L’ELENCO DEGLI EVENTI IN SHORT LIST, CLICCA QUI

La giuria ha così animato la prima giornata del Bea – Festival Italiano degli Eventi e della Live Communication, la 48 ore firmata ADC Group che torna mercoledì 30 settembre con un ricco calendario di contenuti e con la tanto attesa cerimonia di premiazione (dalle ore 18)

La partecipazione al Bea Festival è subordinata alla registrazione e sottoscrizione di un delegate pass.
PER PARTECIPARE AL BEA FESTIVAL, CLICCA QUI

PER CONSULTARE IL PROGRAMMA DEL FESTIVAL, CLICCA QUI

A fare gli onori di casa di fronte ai 27 giurati, Salvatore Sagone, presidente ADC Group, affiancato dal presidente di giuria, Simonetta Consiglio, responsabile marketing e comunicazione Sisal.

Divisi in tre sale, e a fine giornata riuniti in plenaria, la giuria ha votato gli eventi in gara, decidendo in ultimo i tre progetti che saliranno sul podio la sera di mercoledì.
Riproponendo una formula di grande successo, ADC Group ha dato alle agenzie e strutture in gara la possibilità di presentare live i propri progetti e di illustrarne così i punti di forza.

Guarda il video della giuria Bea Italia 2015 su ADVexpressTV

Ogni evento è stato votato per la categoria di appartenenza in base a una serie di linee guida – Creativity, Execution, Effectiveness e Channel strategy – e infine per il Bea, ovvero per concorrere al podio.
Per quest’ultimo, alle linee guida già menzionate sono state aggiunti altri due parametri: coinvolgimento del target attraverso i diversi canali e coerenza con gli obiettivi di comunicazione dell’azienda o del brand.
Hanno preso parte alla giuria:

– Francesco Alivernini, Head of Marketing Communications Siemens

– Arianna Baldanzi, Manager of events Fastweb

– Marina Bellei, Responsabile Advertising, piani, brand direzione centrale relazioni esterne Gruppo Hera

– Davide Brunetti, Marketing Director Fox International Channels Italy

– Massimo Bullo, Country Marketing Manager Haribo

 Valeria Campo, Regista e direttore artistico di circo contemporaneo Noveau Cirque

– Antonino Caridi, Consumer Event Manager Davide Campari Milano

– Gabriella Carmagnola, Direttore Comunicazione e Relazioni Esterne Ania

– Bruno Coletta, Brand & Advertising Communication Manager Payback (American Express)

– Luca Corsi, Communication and Event Manager Vorwerk Folletto

– Simone Cuollo Conforti, Media Specialist Renault Italia

– Daniele De Sanctis, Responsabile Comunicazione Esterna Gruppo API

– Sergio Di Sabato, Strategic Marketing and Communication Manager Kimbo Coffee

– William Galimberti, Head of Events, Emea Region FCA 

 Gabriella Gemo, Responsabile Corporate Image e Direzione relazioni esterne Intesa Sanpaolo

– Sarah Gorla, Responsabile Organizzazione Eventi – Marketing, Comunicazione & Innovazione Banca Mediolanum

– Maria Laura Iascone, Emea Commercial Services-Communication & Events Director CNH Industrial

– Valentina Lugli, Sponsoring and Events Concept Development Ferrero Italia 

 Julian Marsili, Innovation & Communication Marketing Manager Birra Peroni

– Gianmario Peretti, Head of Marketing Gardaland

– Gianmaria Restelli, Responsabile Comunicazione Esterna e Corporate ImageGruppo Unipol e UnipolSai Assicurazioni

– Marco Ruiz, Responsabile Settore Marketing Experience Mercedes-Benz Italia

– Giulia Salinari, PR Manager H&M

– Paolo Teoducci, Responsabile Brand Strategy & Media Eventi business Telecom Italia

– Assunta Timpone, Head of media Henkel

Al termine della prima sessione di giuria, abbiamo raccolto un commento a caldo da parte della presidente Simonetta Consiglio, che non ha mancato di elogiare questa edizione del Bea Italia, più ricca che mai non soltanto nel numero dei progetti (+44% rispetto al 2014), ma anche nella qualità.
Ricordiamo, infatti, che l’altissimo numero di eventi arrivati in finale è dato dal fatto che più del 50% dei progetti iscritti ha ottenuto una media uguale o superiore al 7 in sede di votazione online.

“Anche Expo 2015 – sottolinea Consiglio – ha dato il suo considerevole contributo. In giuria abbiamo visto un buon numero di eventi organizzati all’interno dei Padiglioni o collegati al circuito di ExpoinCittà, molti di essi addirittura estesi nell’arco dei sei mesi dell’Esposizione Universale. Ma non solo: anche eventi più piccoli, frutto però di brillanti idee creative e caratterizzati da una notevole diffusione mediatica”.

E in merito alle tendenze del settore, Consiglio identifica come principali trend “una grande attenzione alla sostenibilità, sia in fase di svolgimento sia negli obiettivi”. “Certamente, poi – conclude Consiglio -, in primo piano rimane il tema dell’integrazione tra le modalità di comunicazione. Quest’anno si parla di ‘salto’ dagli eventi alla live communication: ebbene, confermo che molti dei progetti passati al vaglio dalla giuria sono vere e proprie piattaforme di comunicazione. A livello di execution e produzione, infine, la qualità è altissima. In termini di creatività, invece, si può fare, forse, ancora di più”.

E se le sessioni di valutazione dei progetti sono sempre impegnative per i giurati del Bea, vale su tutti, a ripagare dello sforzo, il commento di Sarah Gorla, responsabile organizzazione eventi – marketing, comunicazione e innovazione di Banca Mediolanum, che ha affermato: “Partecipare alla giuria rinfranca l’entusiasmo e la voglia di lavorare nel settore degli eventi”.

Ricordiamo ai nostri lettori che la seconda giornata del Bea Festival si annuncia ricchissima di appuntamenti imperdibili.
Mercoledì 30 settembre, quindi, spazio ai contenuti, quest’anno più che mai trasversali, orientati ad approfondire i trend non solo degli eventi ma anche, come recita il nome stesso del Festival, della live communication.

Sempre attenta a cogliere l’evoluzione del mercato della comunicazione, infatti, ADC Group ha deciso di estendere la prospettiva del Festival a tutto ciò che è brand engagement, spettacolo, experience, e a tutte quelle attività e forme di interazione con gli utenti.

E proprio live saranno gli interventi degli ospiti internazionali, nomi di spicco e di grande richiamo: il manager e impresario musicale David Zard sarà protagonista con la lectio ‘Fare Spettacolo’Gabriele Vacis Giuseppe Cederna, insieme a Eugenio Alberti Schatz, invece, parleranno di ‘Potere delle emozioni: eventi e neuroni specchio’ e Charles Darby, pioniere dell’arte contemporanea del digital matte painting, porterà la propria testimonianza nell’ambito della visual art and experiential marketing.

Ambasciatore dello sport italiano d’eccellenza, invece, Igor Cassina interverrà al Bea festival con una lectio dal titolo: ‘L’evento vissuto dalla pedana: quando tutto ruota attorno a te’.

E, ancora, il direttore creativo di Filmmaster Events e uno dei massimi esperti di eventi in Italia Alfredo Accatino presenterà la sua ultima fatica editoriale, ‘The Events Master’, mentre Jordan Fiksenbaum, uno dei nomi simbolo dello show business americano, delineerà i nuovi trend dell’entertainment internazionale.

Non mancheranno altri protagonisti delle maggiori realtà italiane di eventi, tra i qualiAndrea Beretta, partner di Newton Lab; Andrea de Micheli, ad di Casta Diva Group (Egg Events); Marco Jannarelli, presidente di Next Group; Andrea Francisi, coo di Filmmaster Events.

Insieme ai manager d’azienda Simonetta Consiglio (Sisal) e William Galimberti, head of events for Emea Regions FCA, animeranno la tavola rotonda dal titolo ‘Il salto di curva, dagli eventi alla live communication’.

Dati, trend ed evoluzione di mercato saranno invece al centro della presentazione dell’undicesimo ‘Monitor sul Mercato degli Eventi in Italia 2015’, ricerca promossa da ADC Group e realizzata da AstraRicerche.

E se l’attenzione alla sostenibilità è un trend ormai consolidato, Gabriella Ghigi di Federcongressi&eventi e Giuliana Malaguti, responsabile Approvvigionamenti del Banco Alimentare, spiegheranno alla platea del Bea Festival come recuperare il cibo in eccesso negli eventi per destinarlo alle mense caritatevoli.

La Cerimonia di premiazione del Bea Italia 2015, condotta da Marco Maccarini, chiuderà una due giorni all’insegna della qualità e della condivisione.

————————————-

Il Bea – Festival Italiano degli Eventi e della Live Communication è un evento ADC Group

Organizzatore: Filmmaster Events

Main partner: Clonwerk, Milano Music Consulting, New Light, STS Communication, Teatro Franco Parenti
 
Partner: Direzione Ostinata, Excogitare, Digivents di GoAPP, Pixartprinting, Telemeeting, Drink & Taste, La Taverna Gourmet di Davide Iannaco, NIKI Events, Joy Project, F.D. Rent, HRS, MP Management

CONDIVIDI