29 Nov - 2 Dic MILANO
BEA  – Best Event Awards
BEA  – Best Event Awards
LAURA ARDUINO
Giuria

LAURA ARDUINO, INTESA SANPAOLO

Director Eventi e Rappresentanza, Direzione Comunicazione e Immagine

BIOGRAFIA

Responsabile di tutte le attività del Gruppo sia nell’ambito degli eventi istituzionali, sia in quello del b2b e b2c, ha seguito l’evoluzione della banca lavorando in vari settori della comunicazione: eventi, sponsorizzazioni, iniziative di p.r.
Ha gestito grandi convention aziendali in Italia e all’estero, progetti di ospitalità ed eventi legati a importanti partnership della banca, a partire dalle Olimpiadi Invernali di Torino 2006, a quelle di Pechino 2008 e Londra 2012, l’Expo di Shanghai e ha coordinato il palinsesto di eventi del Padiglione Intesa Sanpaolo a Expo Milano 2015, convegni istituzionali e celebrazioni.
È responsabile della gestione degli spazi di rappresentanza delle banca nelle sue sedi principali e in particolare del grattacielo di Torino, luogo di eventi e iniziative culturali.
Laureata in Lettere, segue da sempre con passione l’evoluzione dei linguaggi della comunicazione.

 

Laura in pochi tweet:

Il 2020 è un anno difficile per il mondo degli eventi. La industry sta cercando di reinventare format e modalità di engagement per continuare a parlare ai propri target. Un progetto vincente in un contesto post pandemia dovrà… “puntare su contenuti originali, format brevi ma non incalzanti, regia curata, anche negli eventi digitali, attenzione a un futuro sostenibile”.

I giurati valutano i progetti prima online, sulla base di un video e di una scheda informativa. Il tuo consiglio ai candidati per un’efficace presentazione del progetto è: “far emergere chiaramente gli obiettivi dell’evento e l’idea creativa che ha permesso di raggiungerli. Importanti i numeri, ma non sufficienti a valutare il gradimento se non si colgono l’emozione, la partecipazione, il ‘segno’ lasciato dall’evento. Un video ben realizzato resta nella memoria più di una descrizione accurata e facilita la valutazione”.

‘Simplicity is the new gold’ è il claim dell’edizione 2020 del Bea. Il senso è quello di tornare all’essenziale, di “togliere” ciò che è superfluo. Una call to action forte, una invocazione a porsi nuovi obiettivi, più sostenibili, più in linea con le sfide della contemporaneità e del futuro, confidando nelle nostre capacità creative. ‘Simplicity is the new gold’ per te significa…: “obiettivi chiari e contenuti concreti. Il prodotto, il servizio, la proposizione valoriale devono essere presentati con empatia e trasmettere un impegno attivo nel rispondere alle aspettative. La tecnologia aiuta a superare i limiti, ma ciò che resta è la concretezza del messaggio”.

ALTRI MEMBRI