29 Nov - 2 Dic MILANO
BEA  – Best Event Awards
BEA  – Best Event Awards
SERGIO DI SABATO
Giuria

SERGIO DI SABATO

Strategic Marketing and Communication Manager

BIOGRAFIA

Nato a Napoli nel 1961, è a capo del settore marketing di Kimbo dall’inizio degli anni Novanta. Oggi è lo Strategic Marketing and Communication Manager della società. Nel corso della sua carriera, ha contribuito a costruire e consolidare l’immagine del brand, facendosi promotore di iniziative e campagne pubblicitarie di grande impatto, affidate a personaggi tra i più amati dal grande pubblico: dagli spot interpretati da Pippo Baudo, Massimo Dapporto e Gigi Proietti, passando per il moderno concept Kimbo Coffee Hour con Fabio Troiano, fino alle recenti campagne con la nuova testimonial, l’eclettica Serena Autieri, ambasciatrice della napoletanità del brand.

Sergio in pochi tweet:

Il 2020 è un anno difficile per il mondo degli eventi. La industry sta cercando di reinventare format e modalità di engagement per continuare a parlare ai propri target… “L’anno che stiamo vivendo è un anno difficile e particolare per tutte le attività umane.
Vivere distanziati, per noi umani, è qualcosa che non avremmo mai immaginato, che sta cambiando le nostre abitudini, le nostre vite. Così anche gli eventi cambiano!! Conosco il mondo prima del Covid, ma non quello dopo il Covid con tutto quello che si porterà dietro.
Sicuramente, un progetto vincente post pandemia, dovrà avere nuovi contenuti in conseguenza del recente vissuto, dovrà essere molto coinvolgente e socializzante. Riabituare le persone a incontrarsi e confrontarsi de visu, senza barriere. Dare più forza al contenuto che al contenitore. Importante che abbia nella sua essenza quei valori di ecosostenibilità e rispetto delle persone senza discriminazioni di genere, che oramai tendono ad interessare il nostro presente e il prossimo futuro”.

I giurati valutano i progetti prima online, sulla base di un video e di una scheda informativa. Il tuo consiglio ai candidati, per un’efficacie presentazione del progetto è….: “illustrare con un tempo più lungo i contenuti della scheda informativa, punto per punto, rispondendo contestualmente alle domande dei giurati. Il filmato deve inoltre trasmettere il mood dell’evento”.

‘Simplicity is the new gold’ è il claim dell’edizione 2020 del Bea. Il senso è quello di tornare all’essenziale, di “togliere” ciò che è superfluo. Una call to action forte, una invocazione a porsi nuovi obiettivi, più sostenibili, più in linea con la con le sfide della contemporaneità e del futuro, confidando nelle nostre capacità creative…  “Sicuramente questo concetto di Simplicity è vincente in questo momento storico: ritorno all’essenziale, ridurre il superfluo. Un evento deve essere assolutamente coinvolgente e lasciare un segno, anche piccolo, se no significa che non ha trasmesso niente. Il concetto di sostenibilità in tutti i sensi deve essere alla base di ogni idea. Comunque, la parte creativa di ogni evento ha certamente un ruolo centrale. Semplicity non deve significare realizzare eventi creativamente deboli che non abbiano un impatto emotivo o non generino una call to action sui destinatari degli stessi. Simplicity, per me, è far prevalere il contenuto dell’evento sul contenitore”.

ALTRI MEMBRI